Dall’Irpinia alla Valle Del Sele – terre da avvelenare o salvaguardare?

By Redazione MoVimento Avellino 5 Stelle 6 anni agoNo Comments
Home  /  Avellino e Provincia  /  Alta Irpinia  /  Dall’Irpinia alla Valle Del Sele – terre da avvelenare o salvaguardare?

Caposele – 22 febbraio ore 17.00
Sabato 22 febbraio, a Caposele, nella Sala Polifunzionale Comunale le associazioni della Valle del Sele S.I.L.A.R.I.S., Gruppo Attivo Luciano Grasso, SeLeDonne, Dodekathlos Contursi, in collaborazione con il Forum Ambientale dell’Appennino, promuovono l’incontro sulla correlazione tra inquinamento ambientale e salute “Irpinia e Valle del Sele in silenzio: terre da avvelenare o salvaguardare?”.

La giornata inizia alle 15.30 con la visita alle Sorgenti del Sele e al Museo Leonardiano e delle Acque, prosegue alle 17.00 con il dibattito e si conclude con l’angolo degli oratori nel quale, sinteticamente, le associazioni di base e i comitati potranno presentare le loro proposte iscrivendosi allo Speakers’ Corner su www.forumambientale.org, il costituendo Centro Ricerche, Studi e Documentazione che, da settembre 2013, sta operando per aggregare associazioni, tecnici e cittadini su soluzioni concrete alle questioni ambientali delle aree interne. Sono già pronte quattro proposte presentate da Gruppo Attivo Luciano Grasso con le Associazioni della Valle del Sele, L’Albero Vagabondo, Comitato tutela Fiume Calore, Comitato Civico S. Angelo dei Lombardi: petizione popolare per l’attuazione di misure urgenti a tutela del Fiume Sele; manifestazione di interesse per richiedere i principali riconoscimenti UNESCO – Sito patrimonio dell’umanità, Geoparco e Area MAB – per i Monti Picentini e il risanamento delle aree di ricarica delle sorgenti, a partire dalla Piana del Dragone; Contratto di Fiume per il Calore Irpino e Beneventano; tutela e salvaguardia paesistica dell’Abbazia del Goleto attraversata, oramai, dall’elettrodotto Terna. Alla fine dell’incontro si degusteranno i prodotti tipici locali di una terra in cui enogastronomia, natura e cultura possono ancora essere i principali vettori per un turismo e una agricoltura sostenibile.

All’incontro saranno presenti esperti e tecnici di fama nazionale e internazionale, organizzazioni ambientaliste riconosciute, rappresentanti delle Forze dell’Ordine: Antonio Giordano Direttore dello Sbarro Institute di Philadelphia, Giulio Tarro primario dell’Azienda Ospedaliera Cotugno di Napoli e chairman della commissione sulle Biotecnologie della Virosfera, Wabt-Unesco a Parigi, Raniero Maggini vice presidente WWF Italia, Piernazario Antelmi presidente WWF Campania, Michele Buonomo Presidente Legambiente Campania, Franco Ortolani ordinario di Geologia all’Università Federico II di Napoli, Rosa Codella Commissario capo comando provinciale di Napoli del Corpo Forestale dello Stato. Modererà l’incontro il giornalista Enzo Di Micco dell’emittente Prima Tivvù. Porteranno i loro saluti il Sindaco Pasquale Farina e Antonio D’Avanzo presidente dell’Ordine dei Medici di Avellino.

“Lo sversamento illecito di liquami tossici – dichairano Antonio Giordano e Giulio Tarro – i roghi dei rifiuti, le infiltrazioni nel sottosuolo, sono vicende ormai tristemente ricorrenti sui mezzi d’informazione e nell’esperienza quotidiana di centinaia di migliaia di cittadini che sentono così gravemente compromesso il proprio futuro e quello dei propri figli. Bisogna però sempre tenere presente che per portare avanti la battaglia iniziata anni fa con la denuncia su “Ambiente e salute in Campania” (1977) e continuata recentemente con la “Campania, terra di veleni” (2012) per ottenere la certezza della bonifica dei territori bisogna prima anteporre la bonifica delle coscienze”. L’anteprima degli interventi dei relatori sarà disponibile sul sito del Forum.

Sono invitati a partecipare tutti i sindaci, i comitati, i cittadini dei comuni delle aree interne dell’Irpinia e del Salernitano.

Categories:
  Alta Irpinia, Avellino e Provincia, Comunicati e Petizioni, No Petrolio, Trasparenza
this post was shared 0 times
 000
About

 Redazione MoVimento Avellino 5 Stelle

  (443 articles)

Leave a Reply

Your email address will not be published.