I Fatti in Movimento – Il MoVimento 5 Stelle Avellino su ITV

By Giuseppina 8 anni ago12 Comments
Home  /  Foto e Video  /  I Fatti in Movimento – Il MoVimento 5 Stelle Avellino su ITV

Riflessioni e dibattito sul risultato dei recenti risultati elettorali in Sicilia.

Perchè il MoVimento non è un partito e in cosa si differenzia dai partiti.

[youtube id=”C9JX-HE3vwg” width=”610″ height=”370″]

Gli ospiti in studio sono Marco Staglianò direttore di Orticalab.it e i due portavoce del MoVimento 5 Stelle di Avellino: Tiziana Guidi e Carlo Sibilia.

Il video è solo un estratto  della trasmissione andata in onda su Irpinia TV.

Categories:
  Foto e Video, Rassegna Stampa, Video
this post was shared 0 times
 000
About

 Giuseppina

  (36 articles)

12 Comments

  • Ma non si era detto che era vietato partecipare ai dibattiti televisivi?

  • Dove, sul blog di beppe grillo, quando, dopo che la Salsi è andata a ballarò. Ora capisci a cosa mi riferisco?

    • Ho capito, ma non l' ha vietato nessuno, semmai sconsigliato. Non mi pare un talkshow come quello a cui ha partecipato la Salsi poi.

    • "Il punto G, quello che ti dà l'orgasmo nei salotti dei talk show. L'atteso quarto d'ora di celebrità di Andy Warhol. A casa gli amici, i parenti applaudono commossi nel condividere l'emozione di un'effimera celebrità, sorridenti, beati della tua giusta e finalmente raggiunta visibilità."

      Questo è quello che dice il vostro Capo politico, ed ha pure detto che ora è fortemente sconsigliato in futuro sarà vietato(questo divieto a tempo dimostra ancora una volta l'acriticità dei sostenitori del vostro capo).

      Dici che non ti pare un talk show come Ballarò, e questo chi lo stabilisce? Chi ha l'autorità per stabilire se una trasmissione è meglio o peggio di un'altra?

      Per me questo divieto è una sciocchezza pazzesca che serve solo a consolidare il potere di Grillo a discapito della visibilità di altri attivisti. Quando ha "scomunicato" la Salsi con quel post ignobile e degradante nei confronti di voi donne, voi avreste dovuto mandarlo a "*****"(si può dire, tanto lo dice sempre Lui, non è turpiloquio se lo dice Lui) e magari organizzarvi al di fuori della sua ala protettiva, che a sua volta sta sotto l'ala protettiva di un certo Gianroberto, che nessuno conosce e che però scrive le regole fondamentali del vostro Partito.
      Grazie per l'attenzione. MC

  • Giuseppina says:

    Massimiliano, il movimento 5 stelle non è un partito, Grillo non è il capo di nessuno e non ha vietato nulla, non c’è bisogno di nessuna autorità per distinguere le trasmissioni televisive.

    Per te il divieto può anche essere una sciocchezza.

    Il problema è che questo divieto non c’è. Quindi discutiamo del nulla,

    Preferisco discutere di cose reali, non di ipotesi. Mi sembra inutile fare il processo alle intenzioni quando ci sono così tante cose reali su cui ci si potrebbe confrontare.

  • Massimiliano Coraggio says:

    Guarda che quelle non sono parole mie, ma del tuo Capo politico. Un poco di coerenza non guasta.

  • Giuseppina says:

    Nemmeno un pò di informazione guasta, quella che ti manca.

  • Luca says:

    Massimiliano spero che il tuo “sfogo” sia semplicemente dettato dall’aver travisato quelle che sono state le parole e le intenzioni di Grillo. Spero che invece non sia dettato dalla moda che ultimamente si va diffondendo “di voler trovare qualche problema per forza” anche nel movimento, moda che a qualcuno fa comodo visto che inizia a temere di perdere la poltrona tanto gelosamente custodita sinora a nostre spese. Se hai seguito un minimo le vicende del movimento e analizzi il “Grillo-style”, diciamo così, converrai con me che non c’è nulla di così scabroso o offensivo in quello che ha detto. Grillo è il comunicatore dell’eccesso, da uno che ha cominciato con un Vaffa Day, non ti puoi aspettare il discorsetto soporifero alla Vendola o Bersani (non che non possano dire cose giuste, per carità, parlo di “approccio alla platea”). E’ un carattere irruento, focoso e passionale. Fa rumore! Gli piace provocare e, da maestro della comunicazione qual è, ci è riuscito ancora una volta con una frase che li per lì può sembrare sgarbata e dura (e per certi versi non nascondo che lo è, ma non certo nella questione del punto G) ma analizzata è molto più “comica” di tanti spettacoli che ha fatto in passato. Non è che parlare del punto G significa discriminare una donna. Il discorso e, soprattutto, il senso, sarebbe stato lo stesso se lì ci fosse stato un uomo: attenti ai salotti troppo “preparati”, lì c’è gente che sa usare lo strumento tv meglio di noi. Rischiamo che, per farci “vedere” (nel senso di guadagnare visibilità complessiva, non personale) finiamo per giocare ad un gioco in cui partiamo svantaggiati. Avere la Salsi, o che per ella, a Ballarò, e tenerla lì a parlare qualche minuto in maniera anche approssimativa mi è sembrato come quando allo zoo vedi un animale selvatico addomesticato… è lo spettro di quello che sarebbe nel suo habitat naturale. Lo guardi come un qualcosa di “strano”, quasi alieno, ma che non fa parte della tua realtà quotidiana. Io ho avuto questa impressione sebbene credo che la Salsi avesse voglia magari di spaccare il mondo e mettere tutti a tacere quando si è presentata lì, perché io pure andrei con quelle intenzioni. Purtroppo è innegabile che, da quella serata, il md5s e la Salsi stessa, ne siano usciti ridimensionati e apparentemente non capaci di “gestire” al meglio la situazione. Solo questo, niente dietrologismi o discriminazioni verso le donne. Solo tanta attenzione perché più si cresce e più aumentano quelli che ci guardano di traverso e non vedono l’ora di farci lo sgambetto. Di tutto questo te ne potrai rendere conto semplicemente partecipando ad una delle nostre riunioni. Ciao!

  • Massimiliano Coraggio says:

    Allora ragazzi, è questo che da cittadino mi da “fastidio” che si debba essere sempre e comunque d’accordo con Grillo. Se permettete io sono d’accordo con alcune cose mentre su altre no, lo stesso metodo applico anche e voi del m5s di avellino. Per questo vi chiederei di non prendere le mie opinioni come se fossero attacchi alla persona(che tra l’altro nemmeno vi conosco fisicamente) oppure perché voglia difendere un sistema che a me per primo fa schifo! Vi fa onore, e personalmente lo apprezzo tanto, il fatto che vi battiate, credendoci, per le vostre battaglie, però credo che liquidando ogni opinione “contraria” come errata e tendenziosa a priori, sia un’approccio sbagliato, secondo me. Ps: perché avete inserito la moderazione dei commenti?

  • Giuseppina says:

    Ciao Massimiliano, per quanto riguarda i commenti, è stata la soluzione più veloce ad un problema tecnico, dovuto al malfuzionamento della api di Facebook. Altrimenti non venivano più visualizzati.

    Ben vengano le opinioni di tutti 🙂

  • TommProf. says:

    Poi sopratutto ad una trasmissione di Vtale,aiaiaiaiaiaiaiaiaiia!!!
    comunque l’audio è pessimo!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published.