Piazza Libertà: nessuna ditta partecipa alla gara d’ appalto

By Giuseppina 7 anni agoNo Comments
Home  /  Trasparenza  /  Resoconti  /  Piazza Libertà: nessuna ditta partecipa alla gara d’ appalto
Avellino - Piazza Libertà

AVELLINO – E’ scaduto alle ore 12 di giovedì 20 dicembre 2012 il bando di gara – tramite project financing – per la realizzazione e la gestione del parcheggio multipiano interrato di Piazza Libertà e, come è noto, all’avviso pubblico non ha partecipato nessuna ditta per cui, in assenza di proposte alternative, rimane valida la sola progettazione predisposta dal promotore.

Poiché al punto VI.3 del bando si legge che “È facoltà dell’Amministrazione di procedere alla scelta del contraente anche in presenza di una sola candidatura purché in possesso dei requisiti richiesti”, ad oggi l’appalto è, di fatto, già affidato al promotore e la procedura di gara è da ritenersi conclusa, salvo formalizzazione mediante pubblicazione dell’esito.

Le nostre perplessità sulla regolarità e la congruenza della documentazione prodotta e allegata al disciplinare di gara sono state, negli ultimi mesi, più volte espresse, dettagliate e formalmente comunicate al Commissario prefettizio del Comune di Avellino.

All’indomani della chiusura della procedura di gara, a questi dubbi, che comunque permangono, se ne aggiunge un altro: o, dopo aver esaminato la documentazione disponibile, le imprese potenzialmente interessate a partecipare hanno anch’esse, come noi, ritenuto che questo fosse un appalto a rischio per carenze e incompletezze progettuali e previsionali o non riusciamo a spiegarci come mai, in un periodo di forte crisi dell’intero settore edilizio, una gara per un importo così ingente sia andata deserta.

Sta di fatto, però, che la gara si è conclusa, che un potenziale aggiudicatario è già individuato nel promotore e che le richieste di chiarezza e di approfondimento avanzate da noi come da altri soggetti attivi in ambito cittadino sono rimaste del tutto inascoltate.

Da oggi la nostra attività, che finora era stata di analisi e di richiesta di riscontri istituzionali, diventa, quindi, di lotta e di denuncia rispetto ad un’operazione che potrebbe configurarsi come l’ennesimo “buco nero” che si aprirebbe nel cuore della nostra città, inghiottendo risorse e diritti dei cittadini.

Categories:
  Resoconti, Trasparenza
this post was shared 0 times
 000
About

 Giuseppina

  (36 articles)

Leave a Reply

Your email address will not be published.