Gennaro Marrazzo

By Giuseppina 1 anno ago

Mi chiamo Gennaro Marrazzo ed ho 52 anni. Solo all’anagrafe in quanto mi sento ancora giovane perché pervaso da una gran voglia di cambiare questa comunità. Sono impiegato in una società di consulenza e ho una forte passione per il teatro e la scrittura. Sono entusiasta di questa nuova avventura conscio di dare una grossa mano al movimento.
La cultura con la valorizzazione dei centri di eccellenza della città, è una risorsa. Il conservatorio (che ora vive come una scuola guidata da burocrati e non come un centro vitale), va rilanciato, anche se invidiatoci da tutto il mondo, ma anche la scuola enologica e la facoltà di viticoltura possono essere traini della città. Gli studenti che arrivano dall’estero sono una realtà, dobbiamo sostenerli e accoglierli. Il polo della cultura nella città capoluogo dell’Irpinia di De Sanctis e Mancini, di Carlo Gesualdo e di Carlo Muscetta, può rinascere. La casa della cultura Victor Hugo con i fondi europei sarà rimodernata: sarà il primo passo verso il riscatto.