Punto numero uno, la legge anticorruzione!

By Carlo Sibilia 8 anni agoNo Comments
Home  /  Avellino e Provincia  /  Punto numero uno, la legge anticorruzione!
Voglio cominciare questo post ringraziando tutte le persone che in questi giorni ci stanno dando una grande mano ad organizzare piccoli eventi capillari sul tutto il territorio irpino.
Molte persone che si sono avvicinate al Movimento 5 Stelle anche da pochi mesi stanno impegnando tantissimo del loro tempo sottraendolo alle proprie famiglie e ai propri interessi e impiegandolo a favore della collettività.
Vedere tante facce nuove, pulite e oneste che con tanto senso di abnegazione e spirito di servizio, si prodigano ora per una richiesta di suolo pubblico, ora per comunicare il banchetto alla questura, ora per procurare un generatore, ora per trasportare il gazebo, non fa altro che accrescere il senso collettivo di cittadinanza e responsabilità.
Sapere che queste sono le stesse persone con le quali si discute di idee, programmi e soluzioni è di ottimo auspiscio per tutti.
Solo portando in Parlamento e in tutte le istituzioni questo spirito di onestà e trasparenza possiamo iniziare a cambiare questo paese.
Per questo, al primo punto dell’Agenda Grillo (niente altro che l’estrapolazione di alcuni punti del programma), abbiamo posto la Legge Anticorruzione.
La corruzione è uno dei motivi principali per cui il futuro dell’Italia è bloccato nell’incertezza.
E’ per questo che il Movimento 5 Stelle garantisce che all’interno delle proprie liste ci sia trasparenza come condizione e non come concessione.
Tutti i candidati in tutte le liste del Movimento 5 Stelle in tutta Italia e in tutte le “competizioni” elettorali hanno l’obbligo di presentare il proprio certificato penale ed è necessario che questo attesti nessun procedimento pendente a carico del candidato.
All’interno di questo discorso si collocano anche il nostro rifiuto ai “rimborsi elettorali” aboliti tramite referendum nel 1993,  ma reintrodotti dal sistema partitico.
Per questo il codice di comportamento degli eletti in parlamento con il Movimento 5 Stelle prevede il tetto degli stipendi degli a 5000€ lordi, così come il fatto di dover rendere pubbliche le spese mensili per l’attività parlamentare.
Queste sono le condizioni necessarie che superano di gran lunga le finte leggi “liste pulite” tanto osannate.
Invito tutti i candidati di qualsiasi forza politica ad aderire, come ho fatto io, all’appello del sito http://www.riparteilfuturo.it/ .

Un impegno in più, preso pubblicamente, contro la corruzione, non fa mai male.

Categories:
  Avellino e Provincia, Blog, Carlo Sibilia
this post was shared 0 times
 000
About

 Carlo Sibilia

  (65 articles)

Seguo il blog di Grillo dalla messa in rete e mi sono avvicinato al meetup subito dopo il primo Vday. Ho visto nei metodi qualcosa di concreto che non avevo mai visto prima. Ad oggi ho seguito un pò tutte le evoluzioni da meetup a movimento con il quale sono stato candidato alla regione campania nel 2010. la consapevolezza di essere cittadini e uniti cresce. Si può fare!

Leave a Reply

Your email address will not be published.