Stazionamento dei bus, al Comune di Avellino la poca trasparenza è di casa

Redazione MoVimento Avellino 5 Stelle 16 febbraio 2017 0
Stazionamento dei bus, al Comune di Avellino la poca trasparenza è di casa
Share

Comunicato Stampa.

Mancano pochi giorni al 18 febbraio e sarà un mese esatto dalla presentazione, a Palazzo di Città, dell’ennesima istanza di chiarimento sull’iter seguito dall’amministrazione comunale per individuare il piazzale del campo sportivo di Borgo Ferrovia quale area di stazionamento dei bus di lunga percorrenza” – così il gruppo di lavoro del Meet up impegnato su questa vicenda dallo scorso agosto.
“Nella risposta ricevuta il 12 dicembre 2016 da parte del Segretario Generale – continuano i cittadini attivi – si fa riferimento ad una nota dirigenziale del Settore Lavori Pubblici, la n. 49676/2016, di cui, tuttavia, ad oggi non c’è nessuna traccia nell’archivio digitale degli atti del Comune di Avellino e di cui abbiamo chiesto di prendere visione e di riceverne copia”.
“A gennaio – ricordano – è intervenuto anche il parroco della vicina Chiesa di San Francesco per richiamare l’attenzione dell’amministrazione sulle difficoltà logistiche degli utenti degli autobus. Ma nulla. Manca una pensilina, manca un’adeguata illuminazione per la sera, mancano i servizi igienici. Per non parlare delle lamentale di alcuni genitori degli alunni della locale scuola elementare alle prese con il caos mattutino provocato dal via vai dei mezzi concomitante con l’inizio delle lezioni”.
“Tra l’altro, questa soluzione doveva essere provvisoria ed invece perdura da oltre 6 mesi. Ci chiediamo: a Palazzo di Città stanno studiando un’alternativa da mettere in campo? O la situazione resterà tale? Se fosse così, bisognerebbe adeguare l’area all’accoglienza dei passeggeri. Ed infine quale è il contenuto della nota dirigenziale del Settore Lavori Pubblici del 2016 con cui è stata autorizzata la fermata? E’ mai possibile che le istanze dei cittadini debbano aspettare così tanto tempo per avere un qualche riscontro? A tutte queste domande, da avellinesi, attendiamo risposte da parte dell’amministrazione comunale. Noi continueremo a sollecitare e a volerci vedere chiaro” – concludono gli attivisti del Meet up di Avellino. 

Share

Lascia un commento »