Resoconto della riunione del 14 09 2017

A Cura di Mario T.

Ordine del giorno

> Punto sulle iniziative in corso
> organizzazione dei partecipanti corso “Russeau”
> comunicazioni di Generoso su procedure di gestione rifiuti speciali agricoli
> varie ed eventuali 

== Iniziative in corso
Al momento le due iniziative in corso riguardano:
-stazionamento bus borgo Ferrovia
-bagni parco S. Spirito
-Stopbiocidio

BUS
Viene illustrata l’ultima comunicazione ricevuta dal comune tramite mail dall’ Arch. Anna Freda, responsabile del settore traffico e viabilità dell’UTC di Avellino.
L’arch. Freda ci comunica di non avere comunicazione alcuna inerente l’iter procedurale di individuazione dello stazionamento nel piazzale antistante il campo sportivo.
Preso atto di quest’ultimo elemento di conoscenza , possiamo ritenere conclusa l’attività di indagone sulla regolarità/completezza dell’iter , che si è rilevato del tutto assente.
Si prende atto delle recenti dichiarazioni dell’assessore competente , Ing. Preziosi, in materia di spostamento di alcune linee extraurbane da piazza Kennedy a via Pini e delle valutazioni in corso sullo spostamento dello stazionamento di borgo Ferrovia, rispetto alle quali abbiamo già protocollato una nota di richiesta di chiarimento, e si stabilisce di procedere con quest’azione di “fiato sul collo” per la verifica della materiale realizzazione di quanto annunciato da Preziosi.
Parallelamente, si decide di provvedere a avviare una campagna di comunicazione su quanto fino ad oggi da noi appurato, iniziando con dei comunicati stampa. In particolare , si valuta anche di studiare nel dettaglio il problema dei trasporti ad Avellino per capire quali siano le criticità e le eventuali proposte . In sostanza si tratta di programmare un’attività ampia e approfondita su un problema primario della città, da svolgere nei prossimi mesi. La proposta viene valutata positivamente e si decide di iniziare a lavorare anche in questa ottica.

BAGNI
Si richiama brevemente quanto ad oggi fatto in termini di verifica della gestione dei bagni pubblici del parco (attualmente chiusi e non utilizzabili)
Si decide di chiedere a stretto giro un incontro con l’assessore competente, Paola Valentino, e di preparare una richiesta all’ASL per la verifica della sussistenza o meno delle condizioni igienico-sanitarie per la fruibilità del parco da parte dei cittadini.

STOPBIOCIDIO
In relazione a due fatti recenti ( 1 = moria pesci nel Sabato; 2 = ordinanza sindacale del 7/09/2017 in materia di misure per la riduzione dello smog) si valuta la possibilità di riattivare la campagna #stopbiocidio chiedendo all’assessore competente, Ing. Penna, di aggiornarci sullo stato di attuazione della istallazione delle centraline di rilevamento ambientale, di cui ci parlò in un incontro tematico tenutosi nel 2016 e di cui ha parlato in vari articoli di stampa nuovamente in occasione della pubblicazione della citata ordinanza .
Si decide quindi di chiedere all’assessore Penna un nuovo incontro per avere un aggiornamento sullo stato di materiale attuazione dell’iter di attuazione del progetto di istallazione delle centraline

== Corso “Russeau”
Viene discusso nel dettaglio come questo corso è strutturato, quali sono gli obiettivi e gli argomenti delle prime tre giornate di studio. 
Si individuano come partecipanti Maria Pallini e Giovanni Varallo, come sostituto Antonio Oliviero.

== Rifiuti speciali agricoli
Generoso ci informa di un corso da lui frequentato per il patentino necessario per la gestione dei materiali chimici in agricoltura e di quanto da lui appreso nel corso di questa esperienza.
Il problema riguarda le realtà piccole e micro, in particolare gli operatori che non sono registrati come azienda agricola ma che hanno un piccolo appezzamento o un giardino di cui si occupano. Il punto è che anche chi usa mezzo bottiglia di concime per la propria siepe di rose dovrebbe poi sottoscrivere un contratto oneroso con ditte specializzate per la gestione e lo smaltimento della mezza bottiglia vuota.
Durante il corso seguito, Generoso ha raccolto una proposta molto interessante avanzata da un gruppo di agricoltori atripaldesi che ipotizzavano di istituire un’area di conferimento comunale presso la quale i singoli piccoli agricoltori possono andare a conferire i rifiuti da gestire.
Il progetto potrebbe essere riproposto a tutti i comuni dell’area – da Mercogliano a Montefredane, da Summonte ad Aiello ecc – in maniera da una parte di ridurre i quantitativi di materiali inquinante, dall’altra di migliorare la qualità dei prodotti agricoli 
Al momento si tratta di una attività ancora da definire nel dettaglio, l’obiettivo quindi è quello di definire tutta la procedura quanto più dettagliatamente possibile per avere una specie di “pacchetto” di immediata attuabilità da sottoporre ai vari Comuni.

== Varie ed eventuali 
Viene avanzata la proposta di avviare una discussione per l’avvio del processo di formazione di una lista civica, da sottoporre poi allo staff per la certificazione 5 stelle.
Il procedimento deve essere rispettoso dei principi di coinvolgimento e trasparenza, quanto più possibile aperto ai cittadini e basato sulla definizione di un programma integrato e strutturato per la città di Avellino. 

il link per aggiornamenti del meetup Avellino

L’acqua fuori dalle logiche di mercato e del profitto

Comunicato Stampa.

“Un documento elaborato dai cittadini attivi della provincia di Avellino affinché la gestione della risorsa idrica resti in capo ad un soggetto pubblico nel rispetto del referendum del 2011: una proposta concreta che deve essere portata all’attenzione delle amministrazioni locali per diventare operativa. Per questo invito i cittadini ad informarsi, fare rete e presentarla presso il proprio Comune” – così il deputato del Movimento 5 Stelle, Carlo Sibilia, presente domenica scorsa a Venticano in occasione della riunione che ha prodotto l’importante atto.

Attraverso questo documento si richiede alle amministrazioni comunali di manifestare in ogni sede opportuna la volontà di affidare la gestione del servizio idrico integrato a società interamente pubbliche, come – ad esempio – le aziende speciali consortili, in possesso dei requisiti prescritti dall’ordinamento europeo per la gestione in house, comunque partecipate dagli enti locali ricadenti nell’ambito territoriale ottimale. Lontano dal carattere di società per azioni.

“L’acqua è un bene comune e la sua gestione non può essere sottoposta alle logiche del mercato e del profitto” – dichiarano gli attivisti, che sono impegnati in una mobilitazione su tutto il territorio irpino.

“Si rispetti la volontà degli italiani espressa con il referendum del 2011 contro la privatizzazione. L’acqua irpina deve essere gestita con onestà da una municipalizzata speciale e i bilanci storici dovranno essere tutti pubblici e trasparenti” – conclude Sibilia.

Sul sito del parlamentareè possibile trovare le indicazioni utili per la modifica del documento e le modalità di presentazione ai Comuni da parte dei cittadini interessati.

Resoconto riunione operativa del 28/09/2015

a cura di Fabrizio L.G.

Sunto della riunione di lunedì 28-
In merito al primo punto all’odg , dall’incontro informale tra Daniele e Ricci non ci sono state novità di rilievo data l’indisponibilità ad incontrarsi col gruppo da parte dell’ex assessore, si provvederà comunque ad esaminare i bilanci che ci perverranno, se ne occuperà Rino.
secondo punto odg, Nando ha interessato l’architetto Paolo Vegliante che in concorso con un collega venerdì procederanno alla misurazione della luminosità degli impianti di pubblica illuminazione di Avellino in almeno tre luoghi.

erzo punto odg. Il proponente non era presente, ma si è comunque proceduto alla trattazione del tema e Generoso si è proposto in accordo con Mario P. , Mauro e Vincenzo di approntare un questionario in parte generico e in parte specifico per i problemi del quartiere San Tommaso dal quale si è deciso di partire per sperimentare questa iniziativa per i quartieri. Si procederà alla distribuzione entro martedì 6/10 in modo da raccoglierli al gazebo organizzato per l’11/10, al quale siamo tenuti tutti a partecipare.

Tiziana ha poi comunicato l’apertura di un tavolo di discussione per studiare una proposta per l’utilizzo della struttura in viale italia ex ospedale. Provvederà a dare comunicazioni sugli sviluppi sul mu-
In varie ed aventuali, Vincenzo ha proposto di presentare al comune una richiesta per l’attivazione del protocollo informatico per i cittadini.
P.s. scusate il ritardo .

Il link per aggiornamenti del MeetUp di Avellino

Resoconto riunione del 07/09/2015

a Cura di Gaita Daniele :

I presenti erano circa 20.
All’ordine del giorno c’ era la ripresa delle attività dopo la pausa elettorale.

La prima proposta avanzata è stata di fare un gazebo affiancato dall’azione di volantinaggio con l’obiettivo di fare un sondaggio su alcune tematiche relative alla città (trasporti, rifiuti, ecc..) così da avere un parere da parte della popolazione sull’operato del sindaco e della sua giunta. Di questo si occuperà Giuseppe.

Il punto che ha occupato maggior spazio all’interno della riunione è stata la questione del bilancio. In merito a ciò Daniele cercherà di contattare il prof.Ricci ex assessore al bilancio per soli due mesi all’inizio del mandato del sindaco Foti, così di avere il suo contributo per chiarire alcuni punti oscuri sulla questione.
Allo stesso tempo Vincenzo si occuperà di avere maggiori informazioni riguardo al bilancio dato che è stato reso pubblico una versione piuttosto sintetica, in particolar modo si cercherà di fare maggiore chiarezza sulla questione rifiuti-indifferenziata.
Sarà molto importante occuparci del bilancio oltre perchè proprio in questi giorni si sta procedendo all’approvazione dello stesso ma soprattutto perchè da ciò si possono avere molti spunti interessanti.

Un’altra questione aperta è la sicurezza in città e in periferia (illuminazione, condizione delle strade, ecc..). Ferdinando si è offerto di procedere alla ricognizione fotometrica dell’illuminazione stradale.

Infine Maria si occuperà del recupero delle precedenti proposte che sono state ignorate.

Inoltre Tiziana ha proposto di aprire un tavolo di lavoro sul tema della riforma “Buona Scuola” e un altro tavolo sul tema della riapertura del Moscati dato lo stato di degrado in cui ormai si trova la struttura e anche tutta la zona circostante.

Il link per aggiornamenti del meetup Avellino