Alcune domande ad un mio coetaneo parlamentare negli Stati Uniti.

By Carlo Sibilia 8 anni agoNo Comments
Home  /  Carlo Sibilia  /  Alcune domande ad un mio coetaneo parlamentare negli Stati Uniti.

Caro,

vorrei avere alcune risposte su come funziona la democrazia nel tuo paese.

Non so se nella tua democrazia succede ma :

In Italia il #PresidentedellaCamera il 29 gennaio 2013 ha impedito la discussione alle opposizioni in palese violazione del regolamento.
In Italia è come se il capo della polizia entrasse a casa tua e ti svaligiasse la casa. Chi chiameresti?
In Italia il Presidente della Camera va in tv e dice che chi segue il blog dove votano gli iscritti del #Movimento5Stelle è un “potenziale stupratore”.
In Italia il Questore, che dovrebbe garantire la sicurezza alla Camera, picchia una deputata del #M5S.
In Italia 6 ministri del governo Letta facevano tutti parte dell’associazione #Vedrò. Think Tank finanziato da lobby del gioco d’azzardo e aziende parastatali.
In Italia il Ministro dell’Interno non sa che, sul suolo italiano, alcune forze di sicurezza rapiscono una donna e una bambina kazake .
In Italia il Ministro della Giustizia chiama per far liberare dal carcere la figlia dell’ ex-datore di lavoro del figlio.
In Italia l’ex Ministro dell’Agricoltura è la moglie del presidente della Commissione Bilancio.
In Italia l’ex Ministro dell’Agricoltura si dimette perché rischia l’indagine per inquinamento di appalti pubblici.
In Italia l’AD di #Finmeccanica vende una società di Finmeccanica ad un’azienda dove lui stesso siede nel Consiglio d’Amministrazione.
In Italia l’ex Direttore Generale dell’INPS aveva 25 incarichi. Ora si è dimesso e ne ha 24.
In Italia non c’è una legge seria sul conflitto d’interessi.
In Italia non c’è una legge seria anti-corruzione.
In Italia la #CorteCostituzionale ha dichiarato incostituzionale la legge elettorale. Legge che ha designato l’attuale parlamento.
In Italia la maggioranza di governo ha votato a favore del condono dell’evasione fiscale di 98 miliardi di euro alle #slotmachine.
In Italia abbiamo lo stesso Presidente della Repubblica dal 2006.
In Italia gli ultimi 3 presidenti del consiglio non sono stati eletti dal popolo.
In #Italia gli ultimi 3 presidenti del consiglio sono stati cooptati dal#PresidentedellaRepubblica.
In Italia il Presidente della Repubblica non vuole riferire ciò che sa sulla trattativa Stato-#Mafia.
In Italia “il nuovo che avanza” avanza con metodi vecchi, da prima repubblica.
In Italia il prossimo Presidente del Consiglio è stato scelto nella sede di un partito con 136 voti.
In Italia i partiti hanno rubato ai cittadini italiani 2,7 miliardi di euro dal 1994 ad oggi.
In Italia un pregiudicato cacciato dal Senato parteciperà alle consultazioni per il “nuovo” Governo.
In Italia ci sarà un nuovo governo senza che il precedente sia mai stato sfiduciato dal Parlamento.
In Italia lo stesso pregiudicato di cui sopra ha redatto la legge elettorale con il futuro Presidente del Consiglio (che sarà nominato dal PdR di cui sopra)
In Italia in futuro avremo un Presidente del Consiglio scelto su consiglio del presidente (della Repubblica).
In Italia il futuro Presidente del Consiglio sarà condannato in primo grado per danno erariale.
In Italia presto ci sarà un nuovo Presidente del Consiglio con la stessa maggioranza parlamentare di quello precedente.

In Italia ho scoperto che l’unico luogo dove non si parla mai di politica è il Parlamento Italiano.

Caro coetaneo parlamentare Americano, da te come funziona?

PS: se ho dimenticato qualcosa aggiungetela, poi la tradurrò e la invierò ad un mio coetaneo parlamentare americano. (Carlo Sibilia)

Category:
  Carlo Sibilia
this post was shared 0 times
 000
About

 Carlo Sibilia

  (65 articles)

Seguo il blog di Grillo dalla messa in rete e mi sono avvicinato al meetup subito dopo il primo Vday. Ho visto nei metodi qualcosa di concreto che non avevo mai visto prima. Ad oggi ho seguito un pò tutte le evoluzioni da meetup a movimento con il quale sono stato candidato alla regione campania nel 2010. la consapevolezza di essere cittadini e uniti cresce. Si può fare!

Leave a Reply

Your email address will not be published.